• banner-multilingue
  • banner2
  • banner
  • dislessia
  • app
  • news

  • 08 febbraio

    Linee guida nazionali per una didattica della Shoah a scuola

    Con la legge n. 211 del 20 luglio del 2000, il Parlamento italiano ha riconosciuto il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti” . In concomitanza con le celebrazioni del giorno della Memoria, la Ministra ha voluto mandare alle scuole di ogni ordine e grado una lettera per inviare loro le “Linee guida nazionali per una didattica della Shoah a scuola”. Vai alla pagina del sito ministeriale da cui scaricare tutti i documenti.

  • 08 febbraio

    Misure di accompagnamento ai nuovi percorsi di istruzione professionale

    Avviso finalizzato all’individuazione di n. 11 scuole polo nazionali alle quali sono assegnate le risorse finalizzate alla realizzazione e alla diffusione di misure di accompagnamento all’attuazione del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 61 relativo alla revisione dei percorsi dell’istruzione professionale. Scarica la cartella compressa con tutte le informazioni.

  • 28 gennaio

    Elenco dei Partecipanti al Convegno nazionale MIUR del 23 Febbraio 2018

    Elenco dei partecipanti al Convegno nazionale MIUR del 23 Febbraio 2018 a Roma presso Aula Magna del Rettorato Università Roma Tre, dal titolo: Permeabilità epistemologica tra Matematica, Scienze e Filosofia. Scarica la cartella compressa con tutte le informazioni.

  • 28 gennaio

    La nuova istruzione professionale: le novità

    Dall’anno scolastico 2018/2019, l’istruzione professionale cambia e si rinnova profondamente.

    Per dare risposte alla domanda diffusa di una formazione di qualità e fornire opportunità sempre più interessanti alle giovani e ai giovani, il processo di riforma si concretizza in un nuovo modello organizzativo basato su:

    • Nuovi indirizzi: si passa da 6 a 11. Il profilo dei nuovi indirizzi è stato predisposto in modo innovativo e sempre più coerente con il sistema produttivo che caratterizza il “Made in Italy”.
    • Un nuovo modello didattico, basato sulla personalizzazione, sull’uso diffuso ed intelligente dei laboratori, su un’integrazione piena tra competenze, abilità e conoscenze.
    • Una didattica orientativa, finalizzata ad accompagnare e indirizzare le studentesse e gli studenti in tutto il corso di studi.
    • Maggiore flessibilità.
    • Materie aggregate per assi culturali.
    • Un biennio sostanzialmente unitario, seguito da un triennio finalizzato all’approfondimento della formazione dello studente.

    I cambiamenti sono stati previsti dal decreto legislativo 61 del 13 aprile 2017, con l’obiettivo di rilanciare l’istruzione professionale, puntando ad aumentare la qualità educativa e con l’obiettivo fondamentale di formare cittadine e cittadini di domani, aiutando le ragazze e i ragazzi a maturare autonomia, consapevolezza  e responsabilità e ad acquisire strumenti per crescere e costruirsi un futuro in ulteriori percorsi di studio o direttamente nel mondo del lavoro.

    Per perseguire questi obiettivi, il sistema scolastico e formativo investe risorse finanziarie e professionali. Grazie alla riforma ci saranno:

    • Più insegnanti tecnico-pratici, in piena integrazione con gli insegnanti curricolari.
    • Più fondi per laboratori ed attrezzature specialistiche.
    • Una maggiore valorizzazione dell’autonomia scolastica.

    L’istruzione professionale punta a diventare un laboratorio permanente di ricerca e di innovazione, in continuo rapporto con il mondo del lavoro, motore di sviluppo e di crescita.

  • 28 gennaio

    Prova scritta di Italiano esame di stato primo ciclo di istruzione

    Documento di orientamento per la redazione delle tracce della prova scritta di italiano per l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione. Scarica la cartella compressa con tutte le informazioni.

1 3 4 5 6 7 15 105 120