H. Ben Kemoun

IL SEGRETO

SERIE GIALLA da 7 anni in su
Illustrazioni di M. Troung

LA STORIA
Alla festa della scuola c’erano molti divertimenti, tra cui la pesca con la lenza.
Alla pesca un bambino aggancia un piccolo pacchetto dentro al quale trova… «un segreto»…
Non può rivelarlo a nessuno altrimenti il segreto svanisce!
Anche gli altri hanno incominciato ad avere dei segreti, ma ciascuno sceglie a chi confidarlo.
Dopo essere stato il più cercato, il bimbo comincia ad essere triste e solo; quando qualcuno di «speciale» decide di confidargli il suo segreto, capisce che i segreti è molto meglio quando li si possono condividere.

L’AUTORE
Hubert Ben Kemoun è nato a Sidi-bel-Abbès, in Algeria, nel 1958.
Se la sua mano sinistra fosse stata più rapida e quella destra meno recalcitrante, sarebbe diventato, come sognava, una rock-star davanti a cui tutte le ragazze si estasiavano… Lavorava assiduamente ai suoi pezzi finché non arrivarono i sassofonisti che gli rubarono le fans…
Disgustato per tanta ingiustizia, cercò un’altra strada. All’occorrenza, la strada delle onde…
Dopo più di dieci anni, scrisse drammi per il teatro, sceneggiature e commedie musicali per Radio France con grande successo.

COME INCOMINCIA LA STORIA:
Alla festa della scuola, c’erano molti padiglioni.
Gare di equilibrismo, pesata dei cesti ripieni, rovista dappertutto.
Io, alla pesca con la lenza, ho cercato di agganciare il pacchetto più grande. Speravo di pescare un regalo carino che avrei potuto offrire a Elsa.
Ma, con la punta del mio amo, non sono riuscito ad agganciare che un pacchettino non più grosso di una scatola di fiammiferi.
Io lo tenevo stretto nel cavo della mano, avvolto in un vecchio giornale. Era ridicolo… e io molto deluso.
Dentro c’era una biglia. Una bella agata verde e blu, ma di biglie, io, ne ho già piena la casa, e anche di più belle.
Nemmeno a parlarne di offrirla a Elsa, si sarebbe presa gioco di me se gliel’avessi regalata.
«Sssst! Non mi buttare! Sssst! Guardami io sono molto prezioso!» ha detto la biglia di colpo.
Osservandola con più attenzione, ho intravisto all’interno della mia biglia, un omino dalle gambe corte e dal ventre enorme.
Egli agitava le sue braccine guardandomi.

UNA DELLE PROPOSTE OPERATIVE:
DIPINGERE

Tutti abbiamo dei sogni segreti, sicuramente anche tu e i tuoi amici. E un segreto è bello poterlo raccontare a qualcuno, lo dice anche il personaggio della storia. Allora sarebbe una bella cosa organizzare una “mostra dei segreti”. È semplice: ciascuno di voi disegnerà su un foglio il suo sogno segreto e lo colorerà con la tecnica che più gli piace: pennarelli, tempere, acquerelli, collage, pastelli. Anche la misura del foglio non ha importanza. Quello che conta è che possiate esporre i vostri quadri in un luogo che potreste chiamare: LA GALLERIA DEI SOGNI. Non è necessario firmare i dipinti, il pubblico potrà cercare di indovinare, oltre al sogno segreto, anche a chi appartiene.


  • Versioni MISTE MULTIMEDIALI
  • Testo
    • ISBN: 9788846610492
    • Pagine: 56
    • Codice: G1049
    Sconto15%
    Prezzo:  5,30
    Prezzo:  4,54
    Acquista
    Sconto del 15% defiscalizzato dell'iva