C. Nöstlinger

LOLLIPOP

SERIE VERDONE - a partire dai 10 anni - Per valutare
Illustrazioni di A. Kaufmann

LA STORIA

Lollipop, in realtà, si chiama Vittorio Emanuele, un nome troppo impegnativo e che spiega il motivo di un soprannome che, oltretutto, si sposa con la sua passione, quella per i lecca-lecca. Verdi, alla menta, di un tipo speciale. Aveva scoperto la loro eccezionalità un giorno, per caso, dopo averne succhiato ben bene uno, fino a farlo diventare quasi trasparente. Ebbene, tenendo il lecca-lecca davanti ad un occhio proprio come fosse una lente e pensando intensamente, per Lollipop era possibile condizionare il corso degli eventi. Una bella fortuna per un ragazzino della sua età alle prese con tutti i problemi che comporta il diventare grandi.
Un “lollipop verde”, leccato al punto giusto, infatti, permette di affrontare piccole e grandi questioni: la ricerca di un amico, l’intricata passione per la bambina più viziata e pretenziosa della classe, la scelta della nonna di andare a lavorare presso una famiglia riducendo la sua assidua presenza accanto al nipotino. Addirittura una strana malattia dovuta alla sparizione di una certa somma dal borsellino della nonna.
Ma un lecca-lecca non può risolvere tutte le situazioni. Così, quando la mamma della sua nuova amica, Susanna, sparla delle donne delle pulizie, Lollipop si vergogna un po’ del lavoro della nonna e si inventa una strana storia nella quale la donna si trasforma nell’infermiera-eroina di una clinica pediatrica. Ma quando la famiglia di Susanna fa di tutto per incontrare quella nonna speciale, le cose si complicano talmente che Vittorio Emanuele è costretto ad assumersi la responsabilità di quella bugia e a dire la verità.
Si tratta di un piccolo passo sulla strada “per diventare grandi”. Nel frattempo si avvicina la data del suo compleanno e Lollipop desidera la festa che non ha mai avuto a causa delle ridotte dimensioni dell’appartamento in cui abita. Il problema sembra di impossibile soluzione, finché la sua geniale nonna propone una mega-festa nel cortile condominiale, dopo il consenso del vicinato. L’iniziativa ha un gran successo di partecipanti e di pubblico (quello dei vicini, appunto) e si conclude con un episodio inaspettato. In un angolo del cortile, Tommi, un bambino timidissimo, inaspettatamente chiacchiera e si avvicina a tutti appoggiato in pieno da un lollipop verde trasparente. Dopo il primo momento di stupore, Vittorio Emanuele afferra la sua scatola di lecca-lecca e gliela porge, consapevole di non averne più bisogno.

SPUNTI DI APPROFONDIMENTO

Il volumetto suggerisce spunti per introdurre o approfondire alcuni argomenti:

  • problemi di… spesa! (in ambito degli studi sociali: i bisogni materiali di una famiglia, negozio di quartiere e supermercato a confronto…)
  • istruzioni e testi regolativi
  • la narrazione dei vissuti (il racconto autobiografico).

INTINERARI TEMATICI

Il libro offre alcuni spunti per condurre semplici e divertenti itinerari di ricerca:
Ci sono dolci e dolci, una ricerca nel mondo delle tradizioni dolciarie locali oppure regionali.
Lavori…da poco?, un percorso tra i mestieri più umili e poco considerati, spesso “in via di estinzione”.
Ambienti vestiti a festa!, un itinerario nel mondo dei libri per ragazzi in cui si descrivono momenti di festa.

OLTRE LA STORIA

La storia di Lollipop è esemplificativa delle situazioni vissute dai ragazzi di questa fascia di età: affronta, perciò, aspetti delicati della crescita che possono essere discussi in classe, affrontati attraverso indagini. Il lavoro può concludersi con la produzione di un libro in cui ciascuno possa raccontarsi. Per semplificare l’attività, potrà essere individuato e trattato un solo aspetto (gli amici, la sensazione di inadeguatezza, le paure, la vita con un solo genitore).


  • Versioni MISTE MULTIMEDIALI
  • Testo
    • ISBN: 9788842611028
    • Pagine: 208
    • Codice: 1102
    • Prezzo:  7,50