CLIL, didattica ad immersione linguistica

L’acronimo CLIL (Content and Language Integrated Learning) venne creato nel 1994 da David Marsh e Anne Maljers per indicare un approccio didattico di tipo immersivo finalizzato alla costruzione di competenze linguistiche e abilità comunicative in lingua straniera insieme allo sviluppo e all’acquisizione di conoscenze disciplinari.
L’approccio CLIL ha infatti il duplice obiettivo di focalizzarsi tanto sulla disciplina insegnata che sugli aspetti grammaticali, fonetici e comunicativi della lingua straniera utilizzata per veicolarne i contenuti.
Viste le sue caratteristiche, il CLIL aiuta a sviluppare nello studente una maggiore fiducia nella proprie capacità comunicative, competenze linguistiche più spendibili, specialmente in attività pratiche, e maggiore apertura e disponibilità alla mobilità nell’istruzione e nel lavoro.
Segnaliamo di seguito alcuni portali presenti sul web e dedicati allo sviluppo della metodologia CLIL.